Xiaomi, dopo circa un anno e mezzo della prima versione della fitness band è finalmente pronta al rilascio delle seconda versione della mi band, una sorta di aggiornamento della medesima che ne espande le funzionalità ma restando fedele al target d’utenza della prima versione.

Xiaomi infatti ha stravolto le regole del settore “fitness tracker”, grazie a due ingredienti che combinati insieme gli hanno permesso un boom di vendite incredibile: qualità ad un prezzo contenuto.

La nuova versione della mi band è stata lanciata sul mercato asiatico da pochissimi giorni , ad un prezzo di 99 yuan, che col cambio attuale corrispondono a circa 15 euro. Ovviamente questo è il prezzo per il mercato asiatico. Ma vedremo come portarcela a casa per poco meno di 25 dollari, cioè circa 23 euro.

Necessario, per chi non conoscesse le funzionalità della mi band, un breve riepilogo.

Ecco l’elenco delle maggiori funzionalità della Mi Band, nella prima versione:

Monitorare durata e qualità del sonno
Conteggiare i passi e la distanza percorsa
– Vibrazione di notifica delle chiamate
– Vibrazione di notifica per app selezionate ( es. Whatsapp, sms, e-mail,…)
– Funzionalità sveglia
Durata della batteria fino ad un mese (a seconda del tipo di utilizzo)

Parliamo ora delle migliorie apportate alla versione 1s.

Il design resta pressoché immutato, così come la capacità della batteria di 45 mah, ma grazie al lavoro fatto gli ingegneri Xiaomi sono riusciti ad includere un sensore ottico per la rilevazione delle pulsazioni cardiache.

Non abbiamo avuto ancora feedback al riguardo, ma siamo certi che sarà preciso e molto utile per per chi pratica sport.

A tal proposito, ho utilizzato più volte la Mi Band durante la corsa, e c’è da dire che nonostante non abbia alcun sensore GPS integrato la misurazione dei km percorsi risulta abbastanza precisa.

Comoda per lasciare a casa lo smartphone e correre senza pensieri, riuscendo comunque a misurare i risultati ed i tempi della sessione di allenamento. Con l’aggiunta del sensore cardiaco, sicuramente anche questo aspetto è stato curato ancora con maggiore impegno.

Insomma, un prodotto completo dalle mille funzionalità:

Come probabilmente sapere, Xiami non ha alcun rivenditore ufficiale per il mercato europeo, quindi per portarsi a casa la Mi Band 1s al momento sarà necessario rivolgersi ad uno dei numerosi store che si occupano dell’importazione in Europa.

Attenti però alle contraffazioni. La Smart band di Xiaomi è stata così un successo che sono numerosi i cloni presenti sui mercato asiatici. In particolare ne abbiamo trovati parecchi sul noto portale Aliexpress.

Personalmente, ho deciso di acquistare la Mi Band, attualmente al miglior prezzo tra tutti gli store consultati, presso GearBest.com, un portale che si sta rilevando una bella scoperta.

Ecco il link per poter effettuare il preordine per meno di 25 dollari. 

Se la vostra idee è quella di mettere la Mi Band sotto l’albero natalizio, sappiate che dovrà affrontare un lungo viaggio e nessuno può darvi la certezza di riceverla per tempo.

Per chi invece può fare a meno del sensore cardiaco, consigliamo allora la prima versione della Mi Band, attualmente disponibile sia su GearBest che ben fornita anche su Amazon. Ecco il link per l’acquisto. Il prezzo in questo caso è sceso ulteriormente, posizionandosi al momento a soli 14 euro, con una sicurezza maggiore di riceverla per Natale e con un minor rischio di pagare dazi doganali.

Fateci sapere nei commenti quale delle due versioni avete acquistato o pensate di acquistare, oppure quale altra smart band utilizzate per il monitoraggio delle vostre attività quotidiane.