Come scegliere un tablet per bambini

L’uso dei tablet ai bambini, come accade per gli smartphone, è consentito se ci si attiene a determinate regole. Stando a quello che ci dicono gli esperti, l’uso di supporti tecnologici come i tablet non deve essere permesso prima dei 2 anni, prima di andare a dormire e anche durante i pasti.

Dopo questa importante premessa, vi sono anche delle raccomandazioni a seconda dell’età dei bambini. Per essere precisi 1 ora massimo al giorno per i bambini tra i 2 e i 5 anni, e 2 ore massimo al giorno per quelli tra i 5 e gli 8 anni.

Come scegliere un tablet per bambini: tipi di utilizzo

Il tipo di utilizzo è uno dei principali aspetti che aiuta le famiglie a scegliere un tablet il tablet migliore per i propri figli. I principali ambiti in cui questi device possono essere ottimali per i bambini sono il gioco, e-learning ed apprendimento e come aiuto nella scuola. E’ chiaro che, per avere un tablet in grado di suopportare qualsiasi azione che si inserisca in queste categorie, non può prescindere dall’essere in un certo modo performante.

Dunque, quali sono le caratteristiche che deve possedere? Quali raccomandazioni è necessario fare in merito all’utilizzo del tablet da parte dei bambini? Entriamo nel dettaglio di questi aspetti dando una risposta esaustiva ad entrambe le domande.

Caratteristiche tecniche di un tablet per bambini

Quando ci si dirige verso un prodotto come il tablet da destinare ai più piccoli, come si fa per quelli dei grandi, ci si deve accertare che abbiano delle caratteristiche tecniche sufficienti a permettere un determinato tipo di utilizzo. Ecco quali sono quelle affinché un tablet per bambini sia considerato ottimale al suo scopo:

  • La RAM di un tablet per bambini deve essere di almeno 1 GB.
  • Il processore dovrebbe essere Quadcore con frequenza 1,2 Ghz o superiore.
  • Lo spazio di archiviazione di interna deve essere di almeno 8 GB, in modo da permettere di installare tablet più applicazioni possibili. Se possibile, optare per un taglio di memoria più grande.
  • Deve possedere uno slot per aggiungere una microSD, in modo da poter aumentare la memoria interna se necessario.

Qualora sia una funzione di interesse per i bambini, è ottimale che il tablet presenti anche una fotocamera (meglio se doppia). Può essere una cosa importante anche quella di avere uno slot per inserire una scheda Sim, in modo da avere la sicurezza di connettersi ad internet anche laddove non ci fosse connessione Wi-Fi.

Una cosa da tenere presente è quella di assicurarsi che la lingua di traduzione delll’interfaccia sia in Italiano, in quanto non è raro trovare prodotti realizzati da aziende estere che potrebbero avere un menu in lingua inglese.

tablet bambini 2
Tablet per bambini Vankyo Z1

Le caratteristiche fisiche del tablet per bambini

Lo schermo è il primo aspetto che si deve considerare. Per molti è oramai luogo comune che uno schermo da 7 pollici sia perfetto per i bambini, in quanto il più pratico per loro.

In realtà sarebbe preferibile uno schermo più grande, in quanto si va a dare al bambino una maggiore area su cui interagire. Specialmente nel caso debbano vedere un video, o pensiamo alle videolezioni, uno schermo più ampio rende più agevole l’utilizzo del device.

Il migliore peso di un tablet per bambini, in modo che possa essere utilizzato senza problemi e trasportato ovunque senza difficoltà, deve attenersi tra i 700 e i 900 grammi. Più si avvicina a 700 grammi e meglio è, pur ricordandosi sempre di rivolgersi a un modello con una diagonale del display il più possibile vicina ai 10 pollici.

Una caratteristica ulteriore, necessaria quando si deve scegliere un tablet per bambini, è quella della resistenza agli urti. Sapendo quanto i piccoli hanno poca cura delle proprie cose, e spesso capiterà che lo facciano cadere, è bene dirigersi su modelli che siano realizzati con materiali di prima scelta e molto resistenti ai graffi e agli urti, grazie alle apposite protezione sui bordi. In alternativa è sempre possibile abbinare all’acquisto del tablet una cover protettiva in grado di assorbire gli urti.

Infine, un piccolo cenno va fatto alla batteria. La sua potenza garantisce ovviamente una durata maggiore al tablet, per cui si devono fare delle considerazioni specifiche. Se si seguono le limitazioni consigliate che abbiamo specificato all’inizio del testo, non serve una batteria che sia eccezionale dal punto di vista dell’amperaggio. Un tablet che invece necessita di un uso più intensivo, magari perché si hanno più figli oppure perché serve per le videolezioni e così via, necessiterà di una batteria con una capacità maggiore, ma fate attenzione al peso, che non deve essere eccessivo.

Tablet per bambini: applicare il Parental Control

Tra le varie opzioni che deve possedere un tablet per bambini c’è quella di poter impostare il Parental Control, una funzione che permette di limitare ai siti sicuri la navigazione su internet dei bambini. Grazie al Parental Control si possono eseguire diverse operazioni, ecco quali:

  • Bloccare immediatamente una pagina web sospetta, in modo che non possa essere aperta liberamente.
  • E’ possibile far sì che il dispositivo invii un messaggio ad un adulto in tempo reale, nel quale lo si informa che sta succedendo qualcosa di anomalo nel proprio dispositivo.
  • Si ha la possibilità di creare ai figli accessi separati, e per ogni singolo accesso decidere preventivamente alcune opzioni come ad esempio quali app si potranno aprire, quali video di YouTube sarà permesso guardare, o con quali contatti sarà possibile inviarsi email.
  • Funzione di limitazione all’utilizzo del tablet per ogni bambino. Grazie ad un timer si può impostare il tempo massimo consentito al bambino per utilizzare il device, superato questo periodo temporale si bloccherà e il bambino non potrà più usarlo fino al giorno successivo.
parental control 1

Essendo che non non tutti i sistemi di Parental Control sono uguali, alcuni sono più funzionali mentre altri mancanti di alcune di queste opzioni, è bene informarsi preventivamente per sapere quanto è possibile operare con le limitazioni prima di acquistarlo. Se si tratta di un tablet android, si avrà comunque la possibilità di installare app di terze parti per la gestione del parental contro.

Conclusioni

Dunque, la scelta del miglior tablet per bambini non è da fare alla leggera, ma da ponderare con una certa attenzione. Si dovrà fare un’analisi di quello che dovrà essere il suo utilizzo e delle caratteristiche tecniche che esso deve possedere per risultare un tablet valido.

Lascia un commento